BackBackMenuClosePlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTube

Ulule in Italia: una bella campagna Bruti!

  • #1

    "E' sempre stato appassionato di giochi! A casa ne aveva dappertutto e ogni giorno cercava di inventarne altri! Un giorno mi disse: "Devo davvero creare un gioco, devo trovare un disegnatore!" Dopo qualche secondo di silenzio confuso un amico suo rispose: "Ma, insomma Gipi, tu sei un disegnatore! Non c'è nessun'altro migliore di te per crearlo! "

    Sono passati tre anni da questa "rivelazione", tre anni durante i quali Gipi si è immerso nella creazione del bellissimo universo di Bruti. Questa favolosa avventura è nata grazie al teamwork di due entusiasti: Gipi, Creatore e Disegnatore del gioco, e Massimo Colella, Direttore Artistico di La Bande Destinée che si occupa più precisamente del lancio della campagna di crowdfunding Bruti su Ulule. 

    Durante un'intervista con Ulule, Massimo ci ha invitati nel dietro le quinte per raccontarci la sua esperienza dell'avventura Bruti che scuote la comunità del gioco e del disegno da vari giorni ormai! 

    Fondata da Massimo Colella e Patrick Lemerle, due ex-Direttori Artistici pubblicitari, La Bande Destinée è un'agenzia di comunicazione che usa fumetti, illustrazione e cartoni animati per creare vari supporti e campagne. Le strade di Gipi e Massimo si sono incrociate nel 2006 grazie al Festival del fumetto di Angoulême : "Gipi mi ha contattato durante il suo passaggio per Parigi e cosi siamo diventati amici. Col tempo ho visto crearsi a Parigi una vera comunità d'italiani appassionati di fumetti! Mi piace molto lavorare con loro e poter contribuire alla realizzazione di bei progetti. E' sempre più gradevole lavorare con amici! "

    Quando Gipi decide finalmente di lanciarsi nella creazione di Bruti decide naturalmente di confidarsi con il suo caro amico Massimo per eventuali consigli, cosi arrivò l'idea del crowdfunding!
    "Molti editori avevano contattato Gipi, però eravamo convinti che l'avventura di Bruti potesse essere una bellissima occasione per creare qualcosa di autoprodotto. Gipi si è immerso al 100% nella creazione di Bruti! Ha lavorato intensivamente per tre anni per disegnare tutte le carte, per creare questo mondo appassionante e per immaginarsi tutti i personaggi! Oggi ne esistono quasi 180!"

    In parallelo Massimo si occupa anche del Facebook di Gipi "Ho proposto a Gipi di creare e di gestire il suo Facebook proprio in vista della campagna di crowdfunding di Bruti. Grazie a Facebook siamo riusciti a creare una comunità molto reattiva! Pubblicando disegni e parlando dei prossimi lavori di Gipi, abbiamo potuto creare suspense intorno all'arrivo del progetto. Poi è arrivato il gran giorno, quello dell'annuncio: è arrivata la campagna di crowdfunding di Bruti ! Questa strategia di creare attesa e di permettere ai fan di seguire l'attività di Gipi è stata un grande successo: appena lanciata la campagna è stata invasa dai contributori
    La campagna di crowdfunding era sopratutto destinata ai fan di Gipi. Il successo del suo lancio è la prova che essi l'aspettavano con grandissima impazienza! Non avremmo mai immaginato di poter raggiungere il 100% in soltanto due giorni di raccolta! Più la campagna andava avanti più la dinamica si confermava: Bruti non è soltanto una collezione di belle carte, è un gioco con un mondo ed un universo tutto suo che permette ai suoi fan di immergercisi dentro!"

    Se non lo sapete già, occorre precisare che Gipi è un designatore molto apprezzato non solo in Italia ma anche in Francia! Grazie al suo lavoro "Notes pour une histoire de guerre", Gipi vinse il Prix René Goscinny nel 2005 e il Prix du meilleur album (il premio del migliore album) al Festival internazionale del fumetto di Angoulême nel 2006.

     

    Ulule è presente in Italia dal 2012 ed esistono vari tipi di progetti italianni che hanno già provato la loro chance col crowdfunding via Ulule (Jang Senato, Life in a Sketch, Uomini Proibiti, Le Cardamomo, ecc.)! Col tempo il finanziamento partecipativo (e più precisamente il reward-based crowdfunding) si espande in Italia e attraverso vari settori: musica, spettacoli, fumetti, settore umanitario, film, documentari, ecc. Durante questo periodo economicamente complicato per molti i bei progetti come Bruti offrono la visibilità necessaria al reward-based crowdfunding dimostrando di essere un canale di finanziamento utile ed efficace!

    Massimo ci racconta "il mercato del fumetto in Italia diventa sempre più limitato e molti disegnatori vengo in Francia per poter continuare a sviluppare il loro mestiere!" un effetto che potrebbe rapidamente prendere il via con la presenza di numerosi progetti di disegno e fumetti sulle piattaforme di crowdfunding. 
    "Io ho conosciuto Ulule e il crowdfunding grazie alla campagna La Revue Dessinée di cui ero contributore. Ho pensato che fosse una buona soluzione per lanciare una pubblicazione e cosi abbiamo deciso di creare una campagna di crowdfunding su Ulule per The True Story of Mr. Like. La campagna si è rivelata un successo però non conoscevo ancora tutti i tips and tricks. Questa volta però ho anticipato molti più elementi di preparazione per la campagna di Bruti, ad esempio: ho partecipato a un workshop con Ulule per ricordarmi le basi, ho discusso con tanta gente intorno a me per capire come ben presentare la campagna al grande pubblico, ho chiesto consiglio sulle ricompense, su cosa la gente avrebbe voluto avere, ecc. Cosi ho scoperto e capito molte cose che mi hanno permesso di creare un vero planning di comunicazione ben adatto alle nostre aspettative."

    Il risultato: una raccolta al 200% (cioè 50.400 euro) a due giorni del suo termine con varie sorprese extra  per ringraziare il pubblico!
    Dato il successo e la curiosità che è cresciuta intorno alla campagna il team comincia a riflettere sulla possibilità di fare la campagna in francese! E si, non c'è niente che possa fermare Bruti! :) 


     

    I top 4 tips and tricks di Massimo per una campagna di crowdfunding di successo
    - Dare molta importanza alla creazione di una comunità reattiva e fedele prima del lancio della campagna
    - Pubblicare dei teaser per creare più suspense possibile e per farsì che tutti si buttino sulla campagna appena pubblicata -  :) 
    - Trovare il tempo necessario di spiegare a tutti "cosa è il crowdfunding?" Anche se sembra evidente non tutti lo sanno / capiscono come funziona!
    - Non fare una campagna tropo lunga: " questo mese di campagna è stato una maratona! Richiede tanta energia!"

     Posted on 19 June 2015 at 07 h 46 (1 year, 9 months ago)
     Updated on 19 June 2015 at 13 h 48

Reply

 You have to be connected

Login  Register

 Statistics