Crowdfunding : 5 regole d’oro per la riuscita di un progetto [Italian]

  • #1

    Lavorando con i responsabili di progetto, impariamo molte cose. Senza voler esagerare, direi che impariamo qualcosa da ogni progetto: ognuno di quelli riusciti ed andati ancora oltre le più rosee aspettative, ognuno di quelli riusciti ma che ci hanno tenuto in sospeso fino all’ultimo ed anche da quelli che, purtroppo, non ce l’hanno fatta. Noi apprendiamo ogni volta qualcosa che riguarda la buona riuscita di una campagna di crowdfunding. 

    Ecco qui le cinque regole d’oro che vi assicureranno, magari non la riuscita a colpo sicuro (chi puo’ averne la certezza ?), ma in ogni caso di far prendere alla vostra campagna la miglior piega possibile.  

     

    • 1/ il vostro progetto è la vostra vetrina

     Micro

    Create la vostra pagina di progetto con cura ! Lei è la vetrina della vostra idea. La fiducia dei vostri visitatori non si conquista certo per magia : raccontate la vostra idea come una storia, cercate di interessare i vostri lettori, spiegategli che il vostro progetto è geniale, simpatico, originale… Evitate il pathos, siete li per far brillare la vostra idea, non per far pena. Cosa importantissima: curate l’ortografia !

    Per illustrare il vostro progetto, utilizzate una bella e grande immagine di presentazione, sceglietela con cura, poiché deve avere un rapporto diretto con il progetto. E’ lei che apparira in tutti i menu del sito, prestatele attenzione. Evitate le immagini sfocate, opache, di cattiva qualità. Nella vostra descrizione fate attenzione ad evitare i blocchi di testo, le ripetizioni, le imprecisioni  Date vita alla vostra presentazione, aggiungete delle immagini (tutti amano le immagini !) Il top del top: trovate il tempo di girare un video. E’ il modo migliore di spiegare il vostro progetto e di convincere allo stesso tempo.Non è necessario fare delle cose troppo complesse. Trovate una piccola idea, filmatevi, siate diretti e sorridenti. Anche qui vale lo stesso discorso fatto per le immagini, evitate la webcam che rende l’immagine poco nitida o video che confondono invece di spiegare.

    Un progetto ben presentato e curato è infinitamente più facile da promuovere, siate esigenti con voi stessi. Brevemente: aiutate i vostri sostenitori ad aiutarvi! 

    • 2/ La vostra campagna ha bisogno di attenzione, di cura e di contenuti

     eau

    Una volta che il vostro progetto è in linea… non abbandonatelo ! Sarebbe come piantare un seme e non innaffiarlo mai. Sono poche le possibilità che lui fiorisca da solo.

    I progetti riescono bene su Ulule sempre grazie ai loro responsabili, per la cura che mettono nella loro idea e per le ricompense creative che offrono in cambio. Il vostro finanziamento arriverà inoltre grazie alle vostre risorse sociali, amici e famiglia, alla vostra comunità, come spieghiamo qui ne I 3 cerchi del finanziamento comunitario.

    Senza la vostra motivazione, le vostre mail, i vostri messaggi sui social network… Senza pubblicare delle notizie sul vostro progetto (esse sono inviate a tutti i vostri sostenitori, ricordatevene !), brevemente, se non vi occuperete del vostro progetto, come sperate di toccare e convincere gli altri ed iniziare il processo che porterà il vostro progetto al successo. Questa è una delle prime cose che i visitatori di passaggio notano : se siete presenti, se vi occupate del vostro progetto e quali sono le novità.

    Non si tratta di perdere l’intera giornata sul sito. Ma una mezzoretta al giorno per rispondere ai commenti, per parlarne su Facebook e Twitter, qualche novità di tanto in tanto ed inviare mail a chi vi è vicino ogni settimana, questo è il miglior modo di veder fiorire la vostra idea !

     

    • 3/ Comunicare troppo : non è mai troppo

     porte voix

    Parlare del proprio progetto, si pensa sia complicato. Pensiamo che i nostri amici credano chje non sia altro che pubblicità, dello spam oppure un attentato al loro portafogli. Invece no. I vostri contatti ed i vostri amici reagiranno in maniera molto diversa da quella che immaginate : si tratta del vostro progetto, ideato grazie al sudore della vostra fronte. Loro ne sono consapevoli, e sanno bene che si tratta di un progetto personale, al quale voi li invitate.Più loro vi vedranno promuoverlo, più avrete delle possibilità di farli partecipare e di vederli condividere il vostro progetto intorno a loro… (se vi vogliono bene).

    Dando delle novità regolarmente, e informandoli sull’evoluzione del vostro progetto… abbiate fede, finirete per convincere anche i più scettici. 

     

    • 4/ Non è mai finita… finché non è finita

     you

    Una campagna di crowdfunding, è soprattutto un numero : una somma da raggiungere in un certo periodo di tempo stabilito. 

    In ogni caso, i visitatori ed i sostenitori non non terranno necessariamente conto di questo elemento. Non è necessariamente avendo più tempo che sarà più facile raccogliere i fondi. 

    Molte persone, compresi quelli a voi più prossimi, aspetteranno la fine della campagna per sostenere il vostro progetto. Aspetteranno che abbiate raggiunto 50%, o sceglieranno di aiutarvi solo perché vi restano solo due giorni di tempo alla fine della colletta… Vediamo continuamente dei progetti partire come razzi per poi entrare in una fase di « letargo », e prendere il coro per le corna alla fine, per raggiungere l’obiettivo. 

    La prima cosa da fare è quindi non abbattersi finché la colletta non si è definitivamente chiusa. Continuate a comunicare sulla pagina di progetto anche se l’obiettivo è « in ritardo » paragonato al tempo che vi resta. Basta che ne parli un giornale o un sito internet (il team di Ulule invia regolamente delle informazioni sui progetti a diverse testate d’informazione) ed il vostro contatore puo’ ancora decollare.

    Non demordete dunque perché è proprio per questo che le collette falliscono a volte.

     

    • 5/ Avete il denaro. Diteci cosa ne farete !

     Picsou

    Il vostro progetto è giunto al termine e siete riusciti a raggiungere il vostro obiettivo ? Congratulazioni ! Avete percorso gran parte del cammino… grazie ai vostri sostenitori. Quindi non abbandonateli !

    Riceverete i loro indirizzi mail alla fine della colletta, non esitate a fare una lista ed a contattarli per ringraziarli e… tenerli al corrente : dell’avanzamento del progetto, della sua elaborazione, delle loro ricompense. Ora che avrete creato una comunità di sostenitori attivi, che apprezzano ed incoragiano la vostra idea, sarebbe un peccato piantarli in asso. 

    Prendetevi il tempo di tenerli al corrente anche in seguito, la maggioranza sarà più che felice di seguirvi e di darvi una mano anche in seguito. I vistri  sostenitori sono anche dei potenziali ambasciatori del progetto, sta a voi continuare dopo questo ottimo inizio !

     

    • Copiare dal vicino

     Ecco qualche esempio di progetto ben presentato, loro sono tutti riusciti ad ottenere un finanziamento tramite il sito. Non esitare a buttarci un occhio e a prendere ispirazione da loro !

     Posted on 03 July 2012 at 18 h 12 (1 year, 9 months ago)

Reply

 You have to be connected

Login  Register

 Statistics