BackBackMenuClosePlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTube

Accettazione progetti: cosa guardiamo per prima cosa

  • #1

     

    Come ben sai, una volta che avrai finito di sistemare la pagina del tuo progetto  e cliccato su “Sottoponi al team Ulule”, le cose cominceranno a diventare serie!

    Riceviamo tutto. Studiamo ogni progetto con grande attenzione così che la tua idea venga diffusa presso il pubblico quanto più attraentemente possibile.

    Dopo aver analizzato le diverse centinaia di progetti sottoposti ad Ulule, siamo diventati abbastanza selettivi su cosa rende o non un progetto efficace… Ed è per questo che vogliamo offrtirti dei consigli su come migliorare il tuo progetto prima della sua pubblicazione.
     

    Quindi ecco la lista delle cose che guardiamo principalmente e alle quali dovresti prestare attenzione. Immagina che sia la costruzione del tuo progetto (ed il gufetto è anche lui un architetto!)

    1. Il titolo: accattivante, personale e facile da ricordare

    Il tuo titolo è lungo tre righe? Potrebbe essere difficile diffondere il passaparola!

    La prima cosa che un lettore guarda in una pagina di un progetto, come in un qualsiasi articolo, è il titolo. Quindi trova il tempo di ideare qualcosa di accattivante ed unico per il tuo progetto. Avrai sempre la possibilità di aggiungere più dettagli nel sottotitolo.  

    Alcuni esempi di titoli da evitare:

    • Aiutaci a realizzare il nostro sogno  
    •  Voglio finanziare il mio film
    • La creazione del mio business

     

    2. Durata della raccolta fondi: breve è meglio!

    Potresti essere tentato dal rendere la durata della campagna quanto più lunga possibile, dicendoti che è il modo giusto di ottenere quanti più fondi possibili. PESSIMO PIANO!

    Parliamo per esperienza: Non sono le campagne più lunghe che hanno più successo… É infatti completamente l’opposto!

    Una buona campagna di crowdfunding deve essere dinamica: essere presenti ed attivi durante tutta la raccolta fondi è fondamentale. Coinvolgi  la tua rete, aggiornata la pagina del progetto, pubblica news e rispondi ai tuoi sostenitori. Se non sarai presente, i tuoi sostenitori non lo saranno altrettanto. Scegli una durata ragionevole per la tua campagna e animala il più possibile.

    Mettiti nei panni dei tuoi sostenitori: non è con la quantità di tempo a disposizione che verranno convinti, ma con la qualità del progetto e della tua motivazione.

    Il problema della durata delle raccolte fondi troppo lunghe è che i potenziali sostenitori sono molto più propensi a voler dare il loro sostegno più avanti e… quindi a dimenticare di farlo!

    Se la tua campagna ha bisogno di 1000€, una durata di 20 - 30 giorni è più che sufficiente!  Altri 10 giorni addizionali per 1000€.

     

    3. Somma richiesta: il minimo indispensabile per realizzare il progetto

    La prima regola su Ulule è il principio del “Tutto o Niente”: se raggiungi (o superi) il tuo obiettivo ricevi i fondi raccolti, altrimenti se la tua campagna termina con meno del 100% i fondi vengono restituiti automaticamente ai sostenitori.

    In altre parole, è sempre possibile raccogliere più dell’obiettivo finanziario… ma mai meno!

    È dunque importante per calcolare la somma richiesta capire quello di cui hai bisogno per realizzare i tuoi obiettivi primari… poi lavora sodo per raccogliere di più!

    Chiedi alla gente di fidarsi di te ed il miglior modo di convincerli è dire loro la verità e nient’altro che la verità!

    Sii preciso e spiega nel dettaglio come utilizzerai la somma raccolta. Perchè sappi che la loro fiducia dipenderà anche dalla tua ambizione monetaria!

    Vuoi forse modificare la tua prima collezione di poesie  ma hai solo una manciata di fans e 4 amici su Facebook? Allora forse non è una buona idea chiedere 25.000€ su Ulule...

    Tieni a mente che Ulule è uno strumento che dipende dalla forza dei tuoi social networks e primariamente dalla tua!

    Chiedendo  cifre esorbitanti, la maggior parte dei visitatori penserà che sei troppo ambizioso e andrà altrove.

     

    4. Descrizione del progetto:

    Le tre categorie descrittive della pagina sono lì per dare un’idea chiara del tuo progetto per far sì che i visitatori abbiano voglia di aiutarti.

    Leggere i bisogni del tuo progetto, deve essere gradevole per i tuoi potenziali sostenitori: prenditi cura della forma, fa davvero la differenza! Frasi breve, parole chiave ed un pizzico di umorismo (se te la senti)... ed includi delle foto!

    Evita lunghi paragrafi che si impappinino in dettagli di 10 pagine… oppure il contrario, progetti descritti in una riga.  

    E soprattutto non dimenticare di ri-leggere quello che hai scritto, gli errori di grammatica non sono belli per nessuno!

    Un piccolo consiglio: includi sempre i link alle diverse organizzazioni (aziende, varie istituzioni) che menzioni ed al tuo sito internet o blog, twitter o Facebook etc… rende il tuo progetto di gran lunga più credibile.

     

    5. Media: a tutti piaccioni i contenuti belli

    I visitatori della tua pagina preferiranno belle immagini, animazioni e video piuttosto che testi poco digeribili.

    Tieni a mente che è la tua immagine principale a rappresentare il tuo progetto sul sito. 

    Più la tua pagina è bella da vedere, più le persone saranno inclini a condividerla con gli altri attraverso i loro social. Mettiti nei panni dei tuoi visitatori: Ricevono un link, ci cliccano sopra, sono curiosi, vogliono vedere qualcosa di accattivante ed interessante. Un breve video di te nella tua forma migliore con il tuo dinamismo potrebbero solo rendere la tua motivazione contagiosa!

     Evita:

    - Immagini principali mal ritagliate (rispetta le proporzioni del sito: 560x310 pixels)

    - Immagini principali create da diverse e differenti immagini (non si capisce niente quando sono ridotte ad un collage)

    - Video fatti in cattiva qualità e con cattiva luce, con sfondi rumorosi. 

    - Foto troppo piccole 

    Voilà, ecco alcune delle cose a cui hai bisogno di prestare particolare attenzione.

    Certamenti noi siamo sempre qui a darti una mano. E non preoccuparti, non tutti sono degli specialisti di photoshop!  

    Adesso che sai tutto e se ancora hai dei dubbi, non esitare a contattare altri topic sulla  creazione e promozione del tuo progetto. 

     Posted on 20 February 2017 at 17 h 22 (3 months ago)
     Updated on 21 February 2017 at 10 h 37

Reply

 You have to be connected

Login  Register

 Statistics